La Location

La location per il tuo matrimonio: alcuni suggerimenti per sceglierla

Tante le opportunità per scegliere il luogo di ricevimento del giorno delle nozze e tanti gli elementi da prendere in considerazione. Quindi, come individuare la location più giusta al proprio matrimonio? Ecco alcuni suggerimenti utili.

Una cena elegante sotto le volte affrescate di un antico castello o un buffet nel lussuoso foyer di un teatro, la festa in spiaggia o il pranzo in campagna. Le opportunità sono pressoché infinite, allora come cavarsela nella scelta della location giusta? Il budget e il tono della cerimonia sono sicuramente voci determinanti, ma non le uniche. Ecco i suggerimenti per una festa con i fiocchi.

Stile della cerimonia. Anche l’abito della sposa e dello sposo influenzano la scelta del luogo del ricevimento. Se lei ha 3 metri di strascico e lui è in tight difficilmente il pranzo di nozze sarà in spiaggia o in campagna. Sarà più consona la cena in un grand hotel, oppure il banqueting in una villa con parco, o in un loft post industriale per chi ama gli ambienti minimal chic. Ma c’è anche chi affitta una sala di museo per dare un tocco insolitamente culturale all’evento. Ogni scelta è quella giusta se sposi e ospiti saranno in sintonia con il luogo.

Stagione. Dove festeggerete il Grande giorno dipenderà, ovviamente dalla stagione in cui vi sposerete. Parchi, giardini e terrazze con catering o banqueting saranno i favoriti dell’estate, mentre in inverno i saloni di ristoranti, ville e castelli potranno accogliere i vostri ospiti magari con i camini accesi. Attenzione alle mezze stagioni: assicuratevi sempre che sia possibile pranzare anche all’interno del locale scelto, in caso di maltempo. Visto l’anticipo con cui si devono prenotare i rinfreschi conviene in ogni caso prevenire l’ansia da pioggia.

Invitati. Ebbene sì, nell’organizzazione del ricevimento, dovrete pensare in primo luogo ai vostri ospiti, da perfetti padroni di casa. Prevedete accessi facili se avete molti anziani, parco giochi o servizio di baby sitting se ci sono numerosi bambini, perché un pranzo lungo come quello di nozze è una tortura per i più piccoli se non hanno modo di sfogarsi. In ogni caso cercate di scegliere una location non troppo lontana dal luogo della cerimonia per non sfinire gli invitati con guida, code, parcheggi. Ma soprattutto non fateli attendere ore in attesa che voi finiate il servizio fotografico. Molti sposi, proprio per questo scelgono location con il parco dove possono anche scattare le foto. Non scordatevi degli ospiti soprattutto se scegliete di organizzare un ricevimento alternativo come un pranzo in un’oasi naturalistica o una cena su uno yacht (preso a noleggio): non tutti apprezzano le difficoltà di una location “estrema”. Non dimenticate poi di prevedere sistemazioni adeguate per amici e parenti che vengono da lontano per festeggiare il vostro Sì e che ospiterete anche per la notte. Tenete bene in mente che un ricevimento riuscito è quello in cui ognuno si è sentito a proprio agio.

Le domande da fare. Stabilito budget e tipologia di location, non resta che contattare le due o tre strutture prescelte e farvi fare il preventivo che è gratuito e in genere calcolato per persona.
Nel caso abbiate scelto un ristorante informatevi se il prezzo include l’Iva, le bevande, la torta nuziale, i fiori sui tavoli, la stampa dei menu. Se, invece, avete optato per l’affitto del locale e il catering pensate anche di chiedere al locatore la tariffa applicata per il tempo necessario ad allestire il rinfresco e poi disallestirlo (in genere è richiesta la metà del canone per l’allestimento ed è gratuito il disallestimento se avviene di notte, finita la festa). Per la riuscita del ricevimento è importante che sia gli sposi sia gli ospiti abbiano occasione di muoversi, spostarsi, mescolarsi perciò verificate la possibilità di creare banchetti a tema o “isole” per gli aperitivi o per i dolci. Alcune strutture richiedono un minimo garantito, ciò significa che se voi prenotate per cento poi ci andate in 90 e il minimo garantito era di cento persone, pagherete anche per i dieci pranzi mancati. Valutato il lato economico, se siete interessati, tornate sul luogo e guardate gli ambienti in funzione dei vostri ospiti: no a un salone troppo grande, no all’unico salone se siete in tanti, sì agli angoli per i buffet, sì alla possibilità di scelta dentro/fuori. Il colloquio con il titolare della struttura sarà poi il momento decisivo: se vi intendete subito state certi di avere qualcuno che veglierà sulla riuscita della vostra festa di matrimonio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *